Minimal Realism: le illustrazioni di Charley Harper tra ecologia e geometria

By 11 luglio 2013Creatività, Grafica

Charley Harper (1922-2007) è stato uno dei maggiori illustratori americani. La sua specialità erano i soggetti naturalistici. Negli ultimi anni di vita, grazie al suo convinto ecologismo, ha ottenuto numerose commissioni, per poster e illustrazioni, da associazioni come il National Park Service e il Cincinnati Nature Center.

La sua più importante collaborazione artistica è stata, dal 1956 al 1982, con la rivista Ford Times.

Harper definiva il suo stile “Minimal Realism” in quanto gli animali sono resi attraverso precise formulazioni geometriche: tondi, linee rette, curve, triangoli.

Tutto in Harper è soggeto ad un inquadramento ecuclideo, eppure il nostro occhio non fa che percepire armonia e veridicità.

Il suo stile si distingue per un segno nitido e netto, precisissimo nelle campiture e dai colori vivaci.

Gli uccelli sono sicuramente il suo soggetto preferito.

In 50 anni costruirà un repertorio che è il controcanto perfetto dei Birds of America di Audubon, la più strepitosa e costosa galleria bibliofila dedicata ai volatili di sempre.

Todd Oldham dedica all’illustratore americano un secondo volume, il primo era An Illustrated Life (Ammo Books 2007). Con The Animal Kingdom Oldham torna a raccontare la straordinaria vicenda artistica di Harper.

 

 

 

Leave a Reply